Orologi & Passioni

Quarzo o Automatico

« Older   Newer »
 
.
  1. maurog6409
     
    .

    User deleted



    Ma per caso, esistono davvero cose al quarzo che si possano definire Orologi (con la O maiuscola) ?
    Per quella cifra comprati un Poljot Aviator, vero carroarmato russo, bello, preciso, indistruttibile, meccanico a carica manuale, calibrato eta (montato ccon poche modifiche su molti blasonati marchi svizzeri). Cattivo quarzo a tutti. Ciao.
     
    Top
    .
  2. annagi
     
    .

    User deleted



    CITAZIONE (mapex74 @ 14/11/2007, 09:33)
    Sono ancora pieno di dubbi :unsure:
    Meglio un quarzo giapponese tipo Seiko che costa 200 euro oppure un orologio automatico di marchi famosi che cmq costa almeno il triplo (spesso 10 volte di più). Alcuni sostengono che non conviene pagare solo il brand perchè un Seiko o Citizen funzionano benissimo, mentre altri sostengono che è meglio comprare un orologio rivendibile di un marchio famoso anche se meccanicamente non è validissimo (nel senso che non giustifica il prezzo esagerato). Boh :unsure:

    Perche' preferire l'automatico? La questione non e' tecnica. Ne' economica.
    L'orologio e' il gioiello attraverso cui si instaura presso di te l'esser presente del tempo. Non dell' ora estta.
    Del Tempo.
    Con tutta la foresta di simboli che questo comporta.
    Nel movimento meccanico il moto, generato da una molla, mette in movimento un'infinita' di ingranaggi, leve, ruote ecc.. e questo vorticoso muovere ed essere mossi , complicato e fascinoso, materializza il fluire del tempo e lo conchiude nel giro delle lancette.
    Invece il quarzo non e', a rigor di logica, un "movimento", ma un insieme di cavetti e pezzetti di metallo e plastica. Fermi.
    L'elemento dinamico, l'elettricita' e' del tutto astratto. Non fa parte dell'esperienza percepibile. Il giro saltellante delle lancette c'e' e bon.
    Il Tempo non si materializza.Solo l'ora esatta.
    Il quarzo e' un bene d'uso, il meccanico un sogno.

    Ps. Meglio del quarzo al limite una clessidra, piu' imprecisa ma oggetto simbolico per eccellenza e carico di suggestioni epocali.
    Possibilmente accostata ad un teschio, come in molta arte romantico-decadente.
    Ma qui mi rendo conto che sto esagerando, per cui chiudo.
     
    Top
    .
  3. spider3957
     
    .

    User deleted



    CITAZIONE (annagi @ 15/11/2007, 18:52)
    CITAZIONE (mapex74 @ 14/11/2007, 09:33)
    Sono ancora pieno di dubbi :unsure:
    Meglio un quarzo giapponese tipo Seiko che costa 200 euro oppure un orologio automatico di marchi famosi che cmq costa almeno il triplo (spesso 10 volte di più). Alcuni sostengono che non conviene pagare solo il brand perchè un Seiko o Citizen funzionano benissimo, mentre altri sostengono che è meglio comprare un orologio rivendibile di un marchio famoso anche se meccanicamente non è validissimo (nel senso che non giustifica il prezzo esagerato). Boh :unsure:

    Perche' preferire l'automatico? La questione non e' tecnica. Ne' economica.
    L'orologio e' il gioiello attraverso cui si instaura presso di te l'esser presente del tempo. Non dell' ora estta.
    Del Tempo.
    Con tutta la foresta di simboli che questo comporta.
    Nel movimento meccanico il moto, generato da una molla, mette in movimento un'infinita' di ingranaggi, leve, ruote ecc.. e questo vorticoso muovere ed essere mossi , complicato e fascinoso, materializza il fluire del tempo e lo conchiude nel giro delle lancette.
    Invece il quarzo non e', a rigor di logica, un "movimento", ma un insieme di cavetti e pezzetti di metallo e plastica. Fermi.
    L'elemento dinamico, l'elettricita' e' del tutto astratto. Non fa parte dell'esperienza percepibile. Il giro saltellante delle lancette c'e' e bon.
    Il Tempo non si materializza.Solo l'ora esatta.
    Il quarzo e' un bene d'uso, il meccanico un sogno.

    Ps. Meglio del quarzo al limite una clessidra, piu' imprecisa ma oggetto simbolico per eccellenza e carico di suggestioni epocali.
    Possibilmente accostata ad un teschio, come in molta arte romantico-decadente.
    Ma qui mi rendo conto che sto esagerando, per cui chiudo.

    Hai argomentato molto bene la tua scelta.
    Le cose che amiamo le scegliamo con il cuore e non con la testa.
    Meglio l'emozione che un freddo calcolo.
     
    Top
    .
  4.  
    .
    Avatar

    Senator

    Group
    Member
    Posts
    4,140
    Location
    Conegliano, tutte le osterie sulla destra

    Status
    Offline

    CITAZIONE (annagi @ 15/11/2007, 18:52)
    CITAZIONE (mapex74 @ 14/11/2007, 09:33)
    Sono ancora pieno di dubbi :unsure:
    Meglio un quarzo giapponese tipo Seiko che costa 200 euro oppure un orologio automatico di marchi famosi che cmq costa almeno il triplo (spesso 10 volte di più). Alcuni sostengono che non conviene pagare solo il brand perchè un Seiko o Citizen funzionano benissimo, mentre altri sostengono che è meglio comprare un orologio rivendibile di un marchio famoso anche se meccanicamente non è validissimo (nel senso che non giustifica il prezzo esagerato). Boh :unsure:

    Perche' preferire l'automatico? La questione non e' tecnica. Ne' economica.
    L'orologio e' il gioiello attraverso cui si instaura presso di te l'esser presente del tempo. Non dell' ora estta.
    Del Tempo.
    Con tutta la foresta di simboli che questo comporta.
    Nel movimento meccanico il moto, generato da una molla, mette in movimento un'infinita' di ingranaggi, leve, ruote ecc.. e questo vorticoso muovere ed essere mossi , complicato e fascinoso, materializza il fluire del tempo e lo conchiude nel giro delle lancette.
    Invece il quarzo non e', a rigor di logica, un "movimento", ma un insieme di cavetti e pezzetti di metallo e plastica. Fermi.
    L'elemento dinamico, l'elettricita' e' del tutto astratto. Non fa parte dell'esperienza percepibile. Il giro saltellante delle lancette c'e' e bon.
    Il Tempo non si materializza.Solo l'ora esatta.
    Il quarzo e' un bene d'uso, il meccanico un sogno.

    Ps. Meglio del quarzo al limite una clessidra, piu' imprecisa ma oggetto simbolico per eccellenza e carico di suggestioni epocali.
    Possibilmente accostata ad un teschio, come in molta arte romantico-decadente.
    Ma qui mi rendo conto che sto esagerando, per cui chiudo.

    Quoto tutto
    :woot: figata la clessidra con il teschio

    Si vive una volta sola, alcuni restano immortali.

    "ora se ne vanno...guardateli se ci riuscite. Non piangono, non maledicono, non si disperano. Spalla a spalla si allontanano, pallidi si ma senza tremito, con quel passo lieve e fermissimo che un tempo, si diceva, appartenesse ai guerrieri e agli eroi"
     
    Top
    .
  5.  
    .
    Avatar

    Supreme Forum God

    Group
    Historical Members
    Posts
    36,967
    Location
    Piacenza

    Status
    Offline

    CITAZIONE (mapex74 @ 14/11/2007, 09:33)
    Sono ancora pieno di dubbi :unsure:
    Meglio un quarzo giapponese tipo Seiko che costa 200 euro oppure un orologio automatico di marchi famosi che cmq costa almeno il triplo (spesso 10 volte di più). Alcuni sostengono che non conviene pagare solo il brand perchè un Seiko o Citizen funzionano benissimo, mentre altri sostengono che è meglio comprare un orologio rivendibile di un marchio famoso anche se meccanicamente non è validissimo (nel senso che non giustifica il prezzo esagerato). Boh :unsure:

    metti in fila le tue priorità: se come prima cosa (e più importante) ti interessa una precisione di un secondo all'anno comprati un citizen radiocontrollato

    ciao
    gizmo

    gizmo gizmo
     
    Top
    .
34 replies since 14/11/2007, 09:33
 
.